Centella Asiatica, 50ml

da Fitosofia
€13.90

Qualità: Debolmente calda e Secca
Sapore: Dolce amaro.

Organotropismo
Cuore, fegato, reni

Azioni
Nelle insufficienze venose e nella cellulite, la Centella migliora il trofismo vasculo-connettivale. Nel trattemento di piaghe, ferite, cicatrici e cheloidi; nelle forme reumatiche croniche, per riattivare il microcircolo in strutture che tendono all'atrofia e alla rigidità; nelle allergie, ansia, stress e perdita di memoria.

Tradizione e storia
E' una delle piante più importanti della medicina Ayurvedica, utilizzata nella meditazione e sacra per la sua azione sul Chackra della Corona, le viene attribuita azione riequilibrante sull'attività dei due emisferi cerebrali. In Malesia è chiamata "Erba della tigre", perchè l'animale ci si strofina per curare le ferite. In India è considerata tra le piante più attive per la rivitalizzazione dei nervi e delle cellule nervose. E' considerata ringiovanente e stimolante i sistemi immunitario e corticosurrenalico. E' usata per purificare il sangue e per migliorare lo stato dei tessuti e della pelle. In passato si usava nella cura della lebbra. Si ritiene che aumenti la memoria e la resistenza alla fatica fisica e mentale, è stata definita "cibo per il cervello". Fu portata in Europa dagli Olandesi per le sue virtù cicatrizzanti e tonico-nervine.

Proprietà
Flebotonico, afrodisiaco, dermopurificante dermoprotettivo, sedativo o calmante sistema nervoso centrale, stimolante circolazione sangue, vasoprotettore capillarotrofo, antisettico, cicatrizzante o vulnerario, parasimpaticomimetico, riepitelizzante Indicazioni secondo l'uso tradizionale:Allergie, Astenia, Cellulite, Convalescenze, Dermatiti, Insufficienza venosa, Nevrosi ansiose, Perdita di memoria, Reumatismi, Sclerodermia, Stress, Ulcere varicose.

Uso esterno
Cheloidi, ferite, piaghe, ustioni.

Ingredienti
estratto idroalcolico (alcol, parte di pianta, acqua) in rapporto D/E da pianta fresca 1:5 di Centella asiatica (Centella asiatica L.) parti aeree.

Tenore medio degli ingredienti caratterizzanti per dose massima giornaliera pari a 120 gocce corrispondenti a 2,9 g di estratto idroalcolico di Centella asiatica.

Controindicazioni
Somministrare con prudenza in caso di dislipidemia o diabete perchè l'asiacoside potrebbe aumentare i livelli di colesterolo, trigliceridi e glicemia. Evitare l'uso in gravidanza per possibile azione rilasciante la muscolatura uterina.

Interazioni
L'uso concomitante con farmaci sedativi può potenziarne l'effetto.

Effetti collaterali
Sono stati registrati casi di dermatite da contatto nell'applicazione locale e lievi disturbi gastrointestinali.

Formato: Flacone in vetro da 50ml